fbpx

Crescere su TikTok andando Virali

Creare Contenuti Virali per TikTok grazie all’analisi di mercato

C’è solo 1 modo per poter utilizzare TikTok in maniera efficace e portare risultati concreti alla tua azienda:
conoscere il linguaggio della piattaforma.

In questo articolo ti voglio raccontare come diventare autonomo nell’ideazione e nella creazione di contenuti Virali per TikTok.
Grazie a questa strategia potrai aumentare i follower su TikTok, creare delle TikTok ADS con costi bassi e sopratutto fare crescere il tuo business.

Forse l’ho già detto circa 100 o 200 volte, ma lo ripeto.
Le creatività sono la cosa più importante su cui investire se vuoi utilizzare i social in maniera efficace: cioè per fare crescere la tua azienda.

Questa regola vale ancora di più su TikTok, che non è un semplice social network, ma una vera piattaforma di intrattenimento.

Per districarsi negli infiniti fattori che rendono un progetto “di successo” ho creato uno schema diviso per step operativi.

Primo Step)
Se ancora ti stai domandando se TikTok è la piattaforma giusta per la tua azienda, ho preparato un test veloce per rispondere a questa domanda.

Per rispondere alla domanda “Dovresti portare la tua Azienda su TikTok?” ti devi domandare se “Conosci la Piattaforma“, se la risposta è NO: Utilizza la piattaforma per qualche settimana e ricomincia il test.
Se la risposta è si, vai al prossimo punto:
Il tuo target è presente sulla Piattaforma?
Se NO, analizza il motivo e capisci se puoi risolvere il problema.
Se si, verifica se I Tuoi Concorrenti sono presenti sulla piattaforma.
Se no, verifica se Ci sono competitor all’estero o content creator che parlano dell’argomento.
In caso positivo allora puoi proseguire comunque con l’ultimo punto:
Puoi Creare Contenuti con il linguaggio giusto per questa piattaforma?
Se si, allora puoi Sbarcare Su Tik Tok.

Se sei arrivato alla fine del test con un risultato positivo allora possiamo continuare con la seconda Fase, composta da 3 capisaldi:

  1. Conosci TikTok
  2. Conosci il Mercato
  3. Perché dovrebbero seguirti

Come funziona l’algoritmo di TikTok?

Vediamo Come funziona l’algoritmo di TikTok esplorando i punti principali.

1) La Nicchia

Se vuoi utilizzare TikTok per far crescere la tua azienda è quasi scontato che tu abbia già un argomento di cui parlare. Assicurati che sia così e che sia abbastanza specifico.
Se per esempio sei un commercialista, non è sufficiente specificare che vorrai parlare di Fisco, è meglio andare a selezionare un argomento dall’ampia gamma che hai a disposizione, per esempio: il regime forfettario, oppure il controllo di gestione, ecc

Con uno dei recenti aggiornamenti dell’algoritmo TikTok vuole categorizzare sempre meglio i profili per tipologia.
Il mio consiglio è quello di facilitare il lavoro dell’algoritmo, rendendo esplicito il Topic e rimanendogli sempre fedele.

2) Watch Time

La metrica principale che l’algoritmo di TikTok guarda è il “Watch Time”, cioè quanto tempo gli utenti guardano il tuo video.
Più tempo gli utenti passano sul tuo video, più pubblicità possono fruire, più TikTok guadagna.
Se TikTok guadagna, ti premierà con maggiore visibilità.

Per poter aumentare il tempo di visualizzazione dei tuoi video ci sono molte possibilità che vedremo di seguito, per ora fissa come informazione che il “Watch Time” è una metrica chiave per la crescita su TikTok.

3) Quanti post pubblicare

Ti ricordando che siamo su una piattaforma di intrattenimento e il tuo obiettivo è crescere, quindi la quantità di contenuti da creare per avere successo sarà molto impegnativa.
Il consiglio che danno quasi tutti gli esperti di TikTok è quello di pubblicare 3 contenuti al giorno… che sono davvero tanti.
Ma c’è una buona notizia, sempre con uno degli ultimi aggiornamenti, grazie alla categorizzazione dei profili, TikTok assegna un’ipotetica quantità perfetta di contenuti da postare ogni giorno.
Se fai video di intrattenimento facili da realizzare, TikTok vorrà maggiore quantità, se fai video tecnici, complessi da realizzare, sarà meno esigente.
Il minimo consigliato rimane comunque 1 al giorno.

Mi rendo conto che per chi ha un’azienda da gestire e non fa solo il TikToker nella vita sia un ritmo insostenibile.

Qui i casi sono 3:
– sei talmente bravo da inventarti un format che ti richiede poco tempo e riesci a soddisfare l’algoritmo
– credi tanto nella piattaforma e investi per far creare i contenuti a qualcun altro
– parti con meno contenuti, consapevole che non potrai richiedere il massimo alla piattaforma, ma comunque inizi a rompere il ghiaccio e a sperimentare

4) Costanza

Ecco appunto la costanza, pensare di pubblicare 3 video al giorno per un periodo maggiore ad un anno è qualcosa di molto complesso. È per questo che in pochi ci riescono.
Ma se chiedi a qualsiasi persona che hanno avuto successo, in qualsiasi campo, qual’è stato l’elemento più importante, la risposta sarà sempre la stessa: la costanza.
Devi praticare l’attività per un lungo periodo così da poter: testare, sbagliare, migliorare, farti conosce, creare abitudine.

Quindi, prima di partire devi essere consapevole che non potrai aspettarti risultati nella prima settimana o nel primo mese.

5) Durata del Video

All’inizio in piattaforma si potevano caricare contenuti di massimo 15 secondi.
Ora è stata estesa a 10 minuti.
Il tono e lo stile dei video per TikTok rimane velocissima e smart, ma questo non vuol dire che non puoi creare contenuti lunghi, anzi, in questo momento la piattaforma li sta premiando.

Ovviamente se abbiamo come metrica principale il “Watch Time”, avere contenuti lunghi può essere molto interessante, ma dall’altra parte mantenere un utente per tanto tempo è più difficile e devi essere in grado di farlo.

Quello che ti consiglio è di utilizzare sia contenuti brevi da 15 secondi da intervallare con contenuti più lunghi da 45 secondi fino a 2 minuti.
Quando il canale è avviato puoi provare anche contenuti di 5/10 minuti.

6) SEO

Il successo di TikTok non fa paura solo a Meta, ma anche a Google.
La ragione è che la sua barra di ricerca è molto avanzata e può essere paragonata ad un motore di ricerca.
Così sta capitando che le generazioni più giovani non vanno più su Google o su Youtube per trovare informazioni, ma lo facciano all’interno di TikTok.

Per chi ha un’azienda questa è un’opportunità molto interessante.
Per poterla sfruttare è sufficiente sviluppare dei contenuti che abbiano un argomento molto chiaro, meglio se risponde ad un problema o ad una domanda del tuo target, e inserire le parole chiave nella caption e negli Hashtag.
Ah, TikTok elabora anche il parlato del video, quindi anche il “voice over” potrebbe essere utilizzato per indicizzare il contenuto.

Ora che abbiamo compreso i principali funzionamenti dell’algoritmo passiamo a qualcosa che ti riguarda più da vicino: il tuo mercato.

Analisi di mercato per TikTok

Come abbiamo visto nel test iniziale è necessario comprendere se i tuoi possibili clienti sono su TikTok, perché ci sono, cosa vogliono?
Stessa cosa per i Competitor o Content Creator della tua nicchia.
Cosa pubblicano? Quali contenuti funzionano meglio? Ci sono dei trend?

Per poter iniziare l’analisi hai bisogno di 2/3 hashtag importanti nel tuo mercato e 2/3 nomi di competitor o content creator interessanti.

Durante tutta la fase di analisi il tuo obiettivo sarà quello di identificare dei pattern e dei trend da cui partire.
Il modo migliore per poter performare su TikTok è di consumare quanti più contenuti possibili in relazione all’argomento e diventare confident con i diversi formati.

Apriamo l’app e iniziamo l’analisi di mercato.

1) Ricerca per hashtag 
Inserisci l’hashtag nella barra di ricerca e guarda i post che compaiono.
Fai degli screeshoot ed evidenzia i contenuti simili e i format.
Apri alcuni post e individua nuovi hashtag per ampliare la ricerca.

2) Ricerca i Competitor
Analizza i loro contenuti, ogni quanto pubblicano, se hanno delle rubriche.
Anche in questo caso fai degli screen e inserisci delle note.
Nella ricerca per hashtag potresti aver trovato nuovi brand che non conoscevi, salvali e approfondisci la ricerca.

3) Utenti
Ora torna alla ricerca per hashtag, apri alcuni contenuti e visita il profilo di questi utenti. Cerca di capire che tipo di persone sono e se hanno qualcosa in comune: età, sesso, interessi, zona geografica.

Questi dati, sommati a quelli che tu già conosci rispetto al tuo target, ti faranno disegnare la tua “target personas tipo”, così da comunicare in maniera più performante.

Quali contenuti creare

Ora veniamo a te.
Perché il tuo target dovrebbe seguirti?
Cos’hai di così interessante da dire o da mostrare?

Grazie alla ricerca fatta prima sai perfettamente cosa cercano i tuoi utenti e cosa pubblicano i competitor.
Ora devi capire come fare contenuti migliori di quelli già presenti.
E quando dico migliori intendo con il tuo stile.

Prendendo spunto dai contenuti che performano meglio su TikTok dovrai renderli tuoi inserendo i valori e punti di forza del Brand che rappresenti.

Per rendere sostenibile l’attività ti consiglio di individuare delle Rubriche o dei Format da poter calendarizzare in un Piano Editoriale.

Se non sai come creare un Piano Editoriale puoi guardare altri video sul canale mio Youtube.

Abbiamo concluso la Seconda Fase strategica e passiamo all’ultima: creare il contenuto perfetto.

La struttura per un video Virale su TikTok

Se hai fatto bene i passaggi precedenti, ora la tua strategia dovrebbe essere chiara, ma non abbiamo ancora parlato della parte più concreta del lavoro, cioè la creazione del video.

La fase di creazione di un video si compone di 3 step:
– Pre Produzione
– Produzione
– Post Produzione

PRE PRODUZIONE

Nella fase di Pre-Produzione dovrai selezionare un argomento specifico che sia di reale interesse e valore per i tuoi utenti.
Avendo già il Piano Editoriale per te dovrebbe essere un operazione abbastanza automatica.

Per avere un video perfetto, non puoi prescindere dagli strumenti.
Questo non vuol dire che devi avere a disposizione un set cinematografico, ma devi prestare attenzione alla scenografia, alla luce, alla qualità video e audio.

Oggi con un iPhone e una buona luce naturale puoi ottenere risultati molto interessanti.
Se hai un occhio fotografico per te non sarà un problema, se invece non ti senti molto a tuo agio come direttore della fotografia, ti consiglio di copiare alcuni set che hai visto funzionare su TikTok.

In questa fase dovrai anche scrivere lo script e definire la lunghezza del video.

Produzione

La Struttura del video è una delle cose più importanti per TikTok.
Puoi avere un argomento molto interessante ma se hai un contenuto che non si sposa con lo stile che c’è in piattaforma, non potrà funzionare.

Per questo è così importante fruire i contenuti di altri, perché devi imparare il linguaggio.

Ogni video breve che si rispetti deve avere questa struttura:
– Gancio
– Perché è importante
– Informazione
– CTA

– Il Gancio è la prima frase o scena che ti colpisce e ti deve far fermare lo scroll.
Deve durare circa 3 secondi e ci sono 2 modalità principali per farlo funzionare:
– stimolare la curiosità
– fare una domanda a cui l’utente sai che risponderà: SI

– Perché è importante
Questa è una fase di transizione dove vuoi far percepire all’utente quanto sia importante sapere questa informazione e quale beneficio avrà se ascolterà tutto il video

– Informazione
Qui abbiamo il vero e proprio contenuto del video.
Diamo il valore promesso all’utente, ma sempre in uno stile di intrattenimento.
Se possibile usiamo Ironia, Colpi di scena o Story Telling.

– CTA
In fine chiediamo all’utente di fare qualcosa per noi, per esempio di seguirci.

Attenzione la CTA deve essere sempre chiara e basata sul beneficio.
Quindi non dirai solo “Clicca qui per continuare a seguirmi” ma “Se vuoi saperne di più sull’argomento X, clicca qui e continua a seguirmi”.

Avrai sicuramente notato che la CTA finale è un must sulla piattaforma, molti usano questa tecnica.
Il problema è che se abitui l’utente che gli ultimi 3 secondi del video sono sempre uguali, lui inizierà a sikppare questa parte.
E per il whatchtime questo va molto male.

Per questo ti suggerisco di non inserire la CTA in tutti i video, di non farla sempre uguale e anche di cambiare la posizione della CTA inserendola all’interno del discorso centrale.

Post Produzione

Girato il video, ora dovrai passare all’impacchettamento finale.

In fase di montaggio dovrai tagliare tutti i frame in eccesso per rendere il video velocissimo.
Potrai inserire effetti e grafiche.
Se è un video parlato, i sottotitoli sono quasi obbligatori.

Trovi sul mio sito un video per montare video TikTok dal cellulare.

Esportato il video sei pronto a caricarlo in piattaforma.

Con questo articolo hai appreso tutti gli ingredienti fondamentali per creare Contenuti Virali per TikTok ora non ti resta che adattare i consigli alla tua unicità ed avere tanta costanza.

Grazie Fes di essere arrivato fino a qui, ci vediamo nel prossimo articolo!

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]