Bot Instagram: cosa sono, come funzionano e quando usarli [GUIDA PER IMPRENDITORI]

Ti è piaciuto questo video e vuoi ricevere i prossimi contenuti?
Iscriviti alla Lista per ricevere le novità nella tua casella mail.

Solo se capisci come funziona il BOT di Instagram puoi sapere se è una strategia che vuoi attuare per la tua azienda.

Immagina di voler aprire un account Instagram per la tua azienda o per promuovere il tuo personal branding.
Prepari la foto del profilo, la descrizione della bio e il calendario editoriale delle prime foto da postare.

Crei l’account… e ti rendi conto che, in mezzo a migliaia di account con milioni di follower, non è una bella pubblicità avere solo 100 o 200 follower.

Crescere sui social non è facile, sopratutto in Instagram dove il metro di paragone si ha con influencer o aziende conosciute in tutto il mondo.

Quindi, come far crescere il proprio account Instagram se parti da zero?

  • Se hai già un’identità online forte, porta i tuoi fan su Instagram.
    Se per esempio hai una lista mail, una pagina Facebook o un canale Youtube, suggerisci a questi utenti di seguirti anche su Instagram. Creerai uno zoccolo duro di follower che ti darà credibilità e ti permetterà di convincere altre persone a seguirti.
  • Pubblicità Facebook. Come forse già sai, Instagram è di proprietà di Facebook, quindi, hai a disposizione i suoi strumenti pubblicitari per mostrare il tuo profilo a persone potenzialmente interessate.
    Questo è uno strumento abbastanza costoso e lento, ma totalmente in regola e garantito.
  • Acquistare follower. Sicuramente il metodo peggiore da attuare, consiste nell’acquistare da siti terzi pacchetti di follower. Per farti un’idea, 15000 follower potrebbero costarti 60/80$. Il problema è che questi account sono totalmente fuori target e nella maggior parte anche falsi.
  • BOT Instagram. Questo è sicuramente una delle strategie più utilizzate per crescere su Instagram, perché permette di guadagnare follower velocemente, senza perdere il focus del target.
    In questo articolo vediamo come funzionano e quando ha senso usarli.

Cosa sono i BOT Instagram e come funzionano?

I bot Instagram sono dei Software che simulano il comportamento che un utente dovrebbe tenere per farsi notare, ma in maniera esponenziale e continuativa.

Instagram dice che per crescere è necessario:

  • Creare contenuti di qualità e che interessano al tuo target
  • Interagire con gli altri utenti facendo community

Il bot viene in aiuto nel secondo punto.

Ecco come funziona un BOT Instagram:

  1. Decidi quali sono gli interessi del tuo target e riportalo nel linguaggio usato da Instagram: “Quali Hashtag utilizza?”, “Dov’è Geolocalizzato?”, “Quali account segue?”.
  2. Istruisci il BOT e fallo interagire con queste persone. Per esempio mettendo “Mi Piace” alle loro foto o “seguendo” i loro profili.
  3. Questi utenti riceveranno una tua notifica, incuriositi atterreranno sul tuo profilo. Se li colpirai, ti inizieranno a seguire.

Come hai capito, il BOT è un pretesto per farsi notare, ma il Follower sarà reale e ti seguirà solo se il tuo profilo è realmente interessante.

Come usare i BOT Instagram? Tecniche e Automazioni

Nel punto 2 abbiamo visto che il BOT compie diverse azioni per farsi notare, ma quali sono le più usate ed efficaci?

Mi Piace Automatici

Il BOT metterà “mi piace” alle foto di utenti che hanno interessi a te affini, cioè che hanno utilizzato Hashtag specifici o che seguono certi tipi di utenti.
I “mi piace” sono fondamentali per l’algoritmo di Instagram perché sono sinonimo di engagement.
Immagina di mettere 80 “mi piace” all’ora a utenti in target e di farlo per 8 ore al giorno, 7 giorni su 7. Capisci che sarebbe un pò impossibile manualmente.

Utilizzando solo questa tecnica, è stimato che ogni 100 like lasciati a persone che non ti seguono, dovresti avere 6 nuovi follower.

Commenti Automatici

Questo è uno degli argomenti più spinosi dei BOT di Instagram.
Pensa di poter lasciare un commento a una serie di foto che hanno un Hashtag specifico, cosa scriveresti?

Potresti commentare una foto con #DOG che ritrae un cane in qualsiasi parte del mondo e in una qualsiasi situazione. Potrebbe anche non trattarsi di una foto che ritrae un cane, ma di un oggetto con disegnato un cane. Potrebbe essere un momento felice o triste.

È per questo che automatizzare i commenti in maniera seria e coerente è davvero difficile ed è per questo che il social è pieno di commenti con solo Emoticon o parole generiche come “cool, Nice pic!, Your account is beautiful”, ecc.

Consiglio di utilizzare questa tecnica solo in rari casi specifici e ricordarsi sempre che il BOT per funzionare dovrebbe ricalcare il più possibile il comportamento umano.

Follow-Unfollow Automatici

Questa è la tecnica più famosa ed efficace. Consiste nel seguire una serie di account in target e dopo qualche giorno smettere di seguirli.
In questo arco di tempo l’account seguito si sentirà “in dovere” di ricambiare il follower, ma poche persone si accorgeranno che smetterai di seguirli dopo poco.

Questa è una tecnica poco simpatica, ma prova a guardarla da questo punto di vista:

  • sono un locale che organizza eventi nella tua città
  • un giorno decido di seguirti, tu arrivi sulla mia pagina e scopri un nuovo locale, decidi di seguirlo per restare aggiornato su novità ed eventi
  • dopo qualche giorno il locale smette di seguirti, ma tu continui a ricevere le novità dal locale

L’utente dovrebbe seguirti perché il contenuto che crei è utile per lui e non per avere un follower in più.
Il BOT è solo l’escamotage per farsi notare.

Direct Automatici

Anche questo strumento è molto potente. Non serve per aumentare i follower, ma l’engagement.
Tramite il BOT, hai la possibilità di mandare un messaggio privato a tutti gli utenti che ti hanno seguito.

Immagina di essere il locale di cui abbiamo parlato prima.
Un utente potenzialmente in target inizia a seguirti, ma non significa che si trasformerà in avventore del locale.
Cosa succederebbe se tu gli inviassi un messaggio con scritto che, per ringraziarli di essere diventati loro Follower, hanno ricevuto un buono per una consumazione gratuita da effettuare entro 7 giorni da oggi?
Potente vero? 😉

Ovviamente, questo è solo una delle migliaia di possibilità che si possono attuare.
Il limite è solo la tua fantasia e creatività.

Cosa si rischia

Fin qui tutto bello, ma c’è un problema: tutte le tecniche che ho spiegato fino ad ora non sono permesse da Instagram stesso.
Il suo regolamento parla chiaro (lo puoi leggere qui): non è possibile utilizzare software di terze parti per automatizzare azioni all’interno della piattaforma.

Il primo rischio è quello di essere bannati per un periodo di tempo specifico o indeterminato dalla piattaforma.

Tieni presente che una buona fetta degli account che ci sono in Instagram sono falsi o utilizzano BOT. Non si potrebbe permettere di bloccarli ed eliminarli tutti perché perderebbe una fetta di mercato troppo grossa.

Ad oggi, se usi i BOT con moderazione (vedi il prossimo paragrafo) i rischi di BAN sono molto bassi.

Un altro rischio, forse più grave, è a livello di Brand.
Il BOT dovrebbe interagire con persone in target, ma in realtà interagisce a seconda di Hashtag, Account e Localizzazione.
Prova a pensare di attivare un’azione di commento automatico che dice “Bellissima Foto” a chi utilizza l’Hashtag “Milano”.
Ora prova a pensare che la foto che hai commentato sia un contenuto pornografico o che inciti alla violenza (ce ne sono molti su Instagram). Molti utenti vedrebbero che tu o il tuo brand avete commentato positivamente un contenuto di questo tipo.

Settare bene il BOT è molto importante sia a livello tecnico sia di Brand.

Limiti per non essere bannati

Come ti dicevo, ci sono dei limiti non scritti che, se rispettati, abbassano il rischio di essere bannati da Instagram. Di seguito, una configurazione light che ti permette di crescere gradualmente senza rischi:

Limite Mi piace
Puoi impostare 20-30 mi piace all’ora e puoi limitare l’azione a sole 10 ore al giorno,
bloccando il BOT di notte per simulare un comportamento umano.

Limite Follow-Unfollow
30-40 follow/unfollow all’ora. Se il tuo account è nuovo, inizia con poche azioni e sali gradualmente.

Limite Commenti
15-20 commenti pubblicati ogni ora è un buon numero per mantenersi credibile.

Quanti follower al mese

Il numero di follower che guadagnerai ogni mese è influenzato da due fattori:

  • l’intensità del BOT
  • la qualità del profilo

Maggiore sarà il numero di azioni che il BOT effettuerà, maggiori saranno i follower, ma anche il rischio di essere bannati.

Migliori saranno i contenuti della tua pagina, migliore sarà il rapporto tra le persone seguite e quelle che decidono di ricambiare il follow.

Se cerchi aziende online che offrono questo servizio, vedrai che vendono dei pacchetti a seconda dei follower che ti promettono.

Ti consiglio di affidarti ad un professionista che ti consigli una strategia di crescita sostenibile e pensata, piuttosto che basata solamente sul numero di follower.

Per darti comunque un’idea, posso dirti che un account con meno di 5mila follower potrebbe crescere dai 500 ai 1500 follower al mese.

Come scoprire se qualcuno usa un BOT?

L’attività di utilizzo dei BOT è borderline, sia a livello etico che di regolamento, per questo ti chiederai se la tua azienda può essere “scoperta”.
La risposta è che dipende sempre da come setti il BOT e dal livello di viralità del tuo account.
In linea di massima, un occhio esperto capisce se un account fa uso di BOT, ma in pochissimi casi è possibile averne la certezza assoluta.

Ci sono dei metodi che possono aiutarti a capire se un account fa uso di BOT:

  • Orari di attività; se un account effettua azioni 24 al giorno.
  • Like e commenti a foto strane; come ti dicevo prima, se il tuo account vende vestiti e mette like e commenti che non sono in linea con la foto o con il target, probabilmente si tratta di azioni del BOT.
  • Follower in continuo movimento; grazie ad alcuni strumenti, puoi vedere come si muovono i numeri delle persone che segue un account. Se vedi che c’è una crescita e una decrescita ciclica, vuol dire che sta utilizzando la tecnica del follow/unfollow.
  • Messaggio in Direct; quando inizi a seguire un account, se ti arriva il famoso messaggio di benvenuto significa che il BOT è attivo. Tuttavia, non implica che lo stia usando anche per la crescita di follower.

Usare un BOT per Instagram è come comprare follower finti?

A questo punto dell’articolo dovresti aver compreso come funzionano i BOT di Instagram e che non possono essere paragonati all’acquisto di follower.

Oltre ad averti spiegato come è possibile targettizzare i follower tramite il BOT, voglio dirti che i follower acquistati sono totalmente non tracciabili.
Potrebbero essere account falsi o persone a caso in qualsiasi parte del mondo.
Oltre ad avere dei follower a cui non interessi, renderai ad Instagram la vita più difficile.

TI faccio un esempio:

  • Hai una gelateria a Bergamo
  • Pubblichi foto di gelati e il tuo target sono persone dei dintorni interessate al food
  • Instagram con il suo algoritmo cercherà di fare vedere i tuoi contenuti proprio a loro
  • Ad un certo punto compri 5000 follower, composti da account falsi e stranieri
  • Ora Instagram sarà molto confuso perché non si aspettava che il tuo account piacesse a qualche migliaia di persone indiane 😉
  • Da quel momento la portata organica dei tuoi post sarà sicuramente compromessa

Quando usare i BOT

Se già mi conosci, sai che i miei clienti sono sopratutto aziende ed imprenditori che lavorano a livello locale.
Questo articolo ha come target proprio questo pubblico, perché ogni giorno è bombardato di proposte di ogni tipo, che la maggior parte delle volte sono confuse e poco chiare.

Se sei un imprenditore e hai capito il funzionamento dei BOT, ora ti stai domandando se questa strategia fa al caso tuo.

Ecco la mia idea:
Prima di attivare un BOT sul profilo che usi per il tuo business dovresti domandarti se ha senso essere presente su questa piattaforma.
Instagram è il social più in crescita del momento, ma non per questo dovresti esserci per forza anche tu.

Se hai un’azienda che produce presse, probabilmente non ti porterà molto questo tipo di strategia.

Inoltre, devi chiederti che obiettivi hai. Siamo stati abituati in questi ultimi anni a dover essere presenti su tutte le piattaforme senza un obiettivo e senza capirne i pro e i contro.

Tornando all’esempio di prima, ci sono tantissime aziende BtoB che hanno aperto un account IG e lo usano in maniera dignitosa, ma cosa gli sta portando?
Avere aziende che fatturano milioni di Euro e un account Instagram seguito da meno persone rispetto al calzolaio davanti a casa, è una buona azione di Branding?

Sentiamo sempre dire che le vanity metrics non sono importanti, ma Robert Cialdini con la sua teoria della “riprova sociale” aveva ragione anche in questo caso?

Volendo generalizzare, suggerirei l’utilizzo dei BOT a:

  • Tutte le aziende BtoB che hanno deciso di aprire un account Instagram, la decisione però deve avere alla base una strategia.
  • Piccole attività locali che gestiscono in autonomia il profilo e vogliono farsi notare, in questo caso devono avere contenuti interessanti.
  • Liberi Professionisti che vogliono aumentare la loro notorietà online.
  • Influencer e Personaggi pubblici, non c’è bisogno di spiegare il perché, loro sono stati i precursori.

Quando i BOT funzionano

  • Se hai un prodotto “instagrammabile”, cioè che ha uno stile che piace su IG. Es. food, interior design, moda, fitness, animali, bambini.
  • Se sei un personaggio noto, le persone sono curiose e vorranno sapere ogni aspetto della tua vita privata.
  • Se hai una storia da raccontare, lo Story Telling è tutto sui social. Non limitarti a vendere, ma racconta la tua vita imprenditoriale.

L’uso dei BOT su Instagram è un argomento scomodo che richiede alle persone che ne parlano di esporsi e di prendere una posizione.
Estremizzando è come parlare dei vaccini, della TAV e dell’immigrazione.

Come ogni moda che è sulla bocca di tutti, tanti ne parlano ma la maggior parte senza cognizione di causa.

Se non ti interessano le mode e gli spettegolezzi e vuoi utilizzare Instagram per promuovere la tua azienda, non dare retta a quello che dico io o gli altri.

Una volta che hai capito il funzionamento tecnico della piattaforma e dei BOT, sarai solo tu che potrai decidere se ha senso o meno utilizzare questa strategia oppure quale altra strategia usare per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Se hai dubbi o domande scrivimi qui sotto nei commenti.
Se ti interessano i miei contenuti, inserisci la tua mail nel box qui sotto per non perderti i nuovi articoli!

Ottieni il massimo dal Digital Marketing e migliora l'efficacia della tua azienda online.

Inserisci qui il tuo indirizzo mail e ricevi gratis ogni mese il Report e le Guide pratiche per ottenere risultati per la tua azienda.