fbpx

10 plugin indispensabili per WordPress nel 2021

Uno dei grandi vantaggi di WordPress è che se ti viene in mente una nuova funzionalità per il tuo sito, 99 su 100 ci sarà un plugin già fatto pronto per essere installato.
In questo video vediamo gli indispensabili.

I plugin sono croce e delizia per ogni webdesigner, sono invece molto osteggiati dagli sviluppatori.
Questo perché più sei tecnico più capisci che possono esserci pro e contro nella loro installazione.

A chi non è esperto di codice è utile dare qualche avvertenza per non causare spiacevoli down del sito web.

1. Capiamo quindi come scegliere un plugin:
Sono disponibili sia gratuiti che a pagamento, ovviamente quelli a pagamento sono più solidi, assicurati che abbiamo una buona assistenza clienti e la garanzia soddisfatti o rimborsati.

Con i plugin gratuiti bisogna stare molto più attenti.
Per trovarli puoi andare nella repository ufficiale di Worpdress https://it.wordpress.org/plugins/ e guardare questi 3 parametri:

– Ultimo aggiornamento, deve essere recente, massimo 6 mesi, se è più vecchio vuol dire che il plugin è abbandonato dagli sviluppatori e potrebbe non essere compatibile con gli aggiornamenti di WP o degli altri plugin
– Installazioni attive, esistono tanti plugin simili che fanno la stessa cosa, per scegliere quale usare un buon parametro sono le installazioni attive.
– Valutazioni, ovviamente anche le valutazioni con le stelline sono importanti per la scelta.

2. Compatibilità
Il plugin deve essere compatibile con la versione di Worpdress, con il tema e con gli altri plugin. Quando lo installi potrebbero esserci delle incompatibilità che provocano danni al sito.
Per questo è fondamentale fare un backup dei file e del database, prima dell’istallazione, o anche di un semplice aggiornamento.

3. Numero di Plugin
Prima di installarne uno pensaci 3 volte, anche 4, ogni plugin che installi potrebbe provocare un rallentamento delle tue pagine web.
In linea di massima ti consiglio di non usarne più di 15, meno ne usi, meglio è.

Inizia ad ottenere risultati visibili

Fissa un appuntamento con il nostro esperto di Web Marketing per costruire la strategia migliore per il TUO Business.

Fatta questa doverosa premessa partiamo con i 10 plugin:

1. Banner Cookie

Cookie Notice & Compliance for GDPR / CCPA


Parliamo di messa in regola del sito, ogni software che colleziona i dati degli utenti, anche una semplice form contatti, deve avere un link alla pagina Privacy.
Inoltre, se il sito memorizza dati tramite i cookie, per esempio tramite l’installazione di Google Analytics, è necessario inserire un banner che richiede l’autorizzazione all’utente prima di procedere con l’installazione.

Puoi installare il plugin “Cookie Notice” che ti permette di creare il banner di accettazione, oppure utilizzare il servizio IUBENDA che oltre a creare il banner fornisce anche i testi su misura per il tuo caso.
Per entrambi i plugin esiste la versione Gratuita e a Pagamento.

2. Sicurezza

Sucuri Security – Auditing, Malware Scanner and Security Hardening


Wordpress è il CMS più usato al mondo, in quanto tale è molto esposto ad attacchi hacker, per questo è necessario avere sempre dei backup a disposizione e mantenere aggiornati i plugin.

Per aumentare il livello di sicurezza ti consiglio di usare “Sucuri Security” che, oltre a rilevare possibili problemi, ti invia notifiche di alert.
Questo è utile sopratutto per siti poco sorvegliati.
Se l’azienda non guarda spesso il sito può scoprire che è andato offline anche dopo settimane. Con le notifiche di questo plugin il pericolo è scongiurato.

3. Cache

WP Super Cache


La cache è un’area di memoria estremamente veloce ma di un basso ordine di grandezza di capacità.
Il suo scopo è di velocizzare l’esecuzione dei programmi.
l plugin di cache creano delle copie leggere della versione del sito così da poterla restituite più velocemente all’utente.
Lo svantaggio maggiore di questo strumento è che se fai una modifica al sito potresti non vederla online fino a quando non forzi lo svuotamento della cache.
Il plugin che ti consiglio è “WP Super Cache” che in pochi click ti permette di ridurre il peso dei tuoi file.

4. Compressione

Autoptimize


Sia il precedente plugin che questo sono utili perché la velocità del sito è fondamentale per una buona esperienza utente.
L’ideale è creare un sito che abbia il minor numero di file coinvolti, sia a livello di codice che di immagini.
In quest’ottica installare tanti plugin può causare un rallentamento, perché i file presenti crescono esponenzialmente.

Un’altra causa di rallentamento sono le immagini caricate in dimensioni scorrette. Ricordati di caricare l’immagine più piccola possibile in relazione alle tue necessita.
Se tieni presente questi consigli il tuo sito sarà già a buon punto, ma se vuoi accelerare ancora puoi usare il plugin “Autoptimize” che consente di strizzare i file di codice minimizzandoli e rendendoli ancora più leggeri.
Questo è completamente compatibile e integrato con il plugin consiglaito per la cache.

5. SEO

La SEO è l’attività di web marketing che ti permette di ottimizzare il sito per i motori di ricerca, con il conseguente miglioramento dell’indicizzazione ed il posizionamento nella serp, per esempio su Google.

Ci sono migliaia di fattori che influenzano la SEO e non sarà certo un plugin a fare la differenza, ma questi ti possono dare una mano dal punto di vista tecnico.
Per esempio ti danno una traccia da seguire per la scrittura dell’articolo in relazione ad una parola chiave.
Creano la sitemap, cioè il file che serve per comunicare a Google la struttura del sito, inoltre con il plugin che ti consiglio, YOAS SEO, puoi anche duplicare i post e creare l’anteprima dei social.
Questa funzione è molto utile perché spesso quando crei un post su Facebook con il link al tuo sito non viene caricata l’immagine o il testo che preferisci.
In questo caso puoi scegliere tu cosa inserire.

Yoast SEO è stato leader di mercato per anni, dal 2020 sta rosicchiando fette di mercato anche Rank Math SEO questo perché permette di avere più opzioni nella versione Free, vedremo quanta fretta hanno prima di iniziare a monetizzare sul serio.

6. Google Kit

Site Kit by Google – Analytics, Search Console, AdSense, Speed


Passiamo alla fase di tracciamento. La base per ogni sito è l’installazione di Google Analytics che permette di tracciare il numero di utenti che hanno visitato il sito, quali pagine hanno visto, da dove provengono e altre mille cose.
Per integrarlo al sito devi inserire un codice javascript, ma io ti consiglio di usare il plugin ufficiale “Google Kit” così da essere sicuro di avere tutti i dati tracciati, inoltre hai la possibilità di creare ed associare la Search Console, lo strumento ufficiale che permette agli sviluppatori di parlare con Google.
Questo è uno step base per tutti i siti che vogliono indicizzarsi.

7. Facebook Pixel

Facebook for WordPress


Se oltre al sito hai anche una pagina Facebook o Instagram e fai delle campagne sponsorizzate, quello che devi fare è installare il Pixel di Facebook.
Questo di permette di fare conoscere a Facebook il tuo sito e dirgli quali sono le azioni che i tuoi utenti dovrebbero compiere (contattarti, acquistare, scaricare un documento, ecc).
Maggiori sono le informazioni in possesso di FB, meglio performeranno le pubblicità.
Come nel caso di Google devi installare un codice Javascript per integrarlo, ma ti consiglio di usare il plugin ufficiale “Facebook for WordPress”.
Segui le istruzioni passo passo e il gioco è fatto.

8. Ordinare i Post

Post Types Order


Wordpress nasce come piattaforma per blogger quindi la sua gerarchia preferita è l’ordine cronologico. Quando crei post o pagine queste vengono sempre ordinate dal più recente al più vecchio.
Se per il tuo sito hai bisogno di un’ordinamento customizzato ti consiglio di usare “Post Types Order” che ti permette di riordinare tutti gli elementi con un semplice Drag & Drop.

9. Traduzione dei plugin

Hai presente quando installi un plugin e trovi sempre dei fastidiosi testi in inglese? Questo perché il plugin non supporta la tua lingua.
Puoi creare la tua traduzione customizzatra toccando dei file che si chiamano Poedit, ma se non vuoi mettere mano al codice poi usare “Loco Translate”. Puoi selezionare il plugin o il tema che vuoi tradurre e cercare la stringa incriminata, per poi associare la traduzione corretta.

10. Traduzione del sito

Pagina iniziale


L’ultimo plugin che ti presento è l’unico a pagamento ma tocca un’argomento abbastanza critico. Tradurre un sito WP in un’altra lingua non è banale, sopratutto se ci sono tanti plugin installati o custom post type.
Il plugin migliore che conosca è WPML e ti permette di scendere nei meandri di ogni scritta e creare le traduzioni in relazione alle lingue che hai abilitato.

Questo è uno dei pochi plugin che è riuscito a diventare leader di mercato anche senza una versione free, questo fa capire la complessità del lavoro.

La lista dei 10 plugin è terminata ma voglio aggiungere 2 Bonus.

Il primo è Elementor, è un plugin che funge da Page Builder, quindi ti consente di creare pagine web in maniera visuale. Non l’ho messo tra i 10 plugin perché questo è quasi paragonabile ad un tema, non è un’aggiunta ma parte integrante della struttura del sito. Se scegli di usarlo devi costruire lo scheletro con questo sistema.

Il secondo è il Backup, come ti ho già detto avere dei file di backup è fondamentale per non rischiare di prendere tutto il sito. Esistono tanti plugin che fanno questo lavoro, ma il mio consiglio è quello di affidare questa operazione al tuo servizio di Hosting.
Spesso l’hosting (es. aruba, register, netsons, ecc) creano dei backup Giornalieri, Settimanali e mensili.
Se preferisci fare questo con un plugin ti consiglio “BackWPup” devi semplicemente attivarlo e specificare ogni quanto fare il backup.
Attenzione che in questo caso se il sito dovesse essere compromesso da un hacker i file di backup potrebbero essere colpiti così da essere inutilizzabili perché posizionati nella stessa cartella del sito.

 

Se vuoi scoprire di più sul mondo di WordPress, leggi il mio articolo Come creare un sito web Professionale con WordPress

Inizia ad ottenere risultati visibili

Fissa un appuntamento con il nostro esperto di Web Marketing per costruire la strategia migliore per il TUO Business.

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]