fbpx

Video ADS che convertono. Come fare video che funzionino per i social

I video sono il formato che funziona meglio sui social e di conseguenza anche quello più performante da usare in sponsorizzazione.
Le campagne online sono e saranno sempre più basate su automazioni e decisioni prese dall’algoritmo e non dall’advertiser, questo perché solo un’intelligenza artificiale può elaborare i big data.
Per questo oggi i punti più importanti per la riuscita di una campagna online sono:

  1. la strategia
  2. la creatività.

In questo articolo vedremo come creare video ADS ad alta conversione.

Faccio una piccola premessa, le linee guida che vedremo di seguito si possono applicare a qualsiasi mercato, anche al btob, e a qualsiasi piattaforma social.
Se vuoi rivolgerti ad un videomaker per la realizzazione di un video per i social, sappi che potrebbe non sapere queste informazioni. Quindi, o ti rivolgi ad un professionista esperto di video ads, oppure dovrai guidarlo nella parte di pre produzione e lui dovrà essere disposto a lasciarsi guidare.
Le video ADS per i social hanno delle regole specifiche.

Pre-Produzione
Come tutti i tipi di video si parte dalla Pre-Produzione, cioè da tutte le azioni da fare prima della realizzazione del video.
Questa fase è composta da diverse attività.

1) Posizionamento

Per essere efficace il video dovrà fare emergere il tuo posizionamento, questo lo dovresti già conoscere e quindi potrai rispondere a queste 3 domande:
– A chi comunichi?
– Che problema ha il tuo target?
– Come il tuo prodotto risolve il problema?

Non mi soffermerò su questo punto perché ci sono altri video sul mio canale Youtube che parlano della differenziazione e del branding.

2) Angoli

Un prodotto può avere più target e più elementi differenzianti da comunicare.
Il video dovrà però essere molto specifico per arrivare al meglio.

Per questo è importante fare un elenco di tutti gli “angoli” che puoi colpire e creare delle varianti di ADS per quelli più importanti.
Per “angoli” si intendono i punti sui cui vuoi fare leva per vendere un prodotto.

Facciamo insieme una lista degli argomenti per vendere un corso di nuovo:

  • Torna in forma
  • È lo sport più sano
  • Per i tuoi figli
  • Per gli anziani migliora la mobilità
  • Aumenta la socialità
  • Il miglior rimedio per il mal di schiena
  • Lo sport più consigliato per chi sta al PC
  • Posso proporlo in abbinamento a chi è a dieta
  • Fai un regalo
  • A contatto con l’elemento acqua e i suoi benefici

Come puoi capire ognuno di questi punti parla ad un target diverso o di un problema diverso ed ognuno può essere un video a sé.
È importante che su possa sviluppare tutti quelli che ritieni validi per poterli testare.

3) Struttura

Passiamo quindi alla Struttura.
Una volta che hai deciso il messaggio da veicolare, lo devi fare nella modalità più efficace.

Ci sono molti modelli teorizzati e che aiutano nella definizione dello storyboard.

Di seguito la struttura che preferisco:

Step 1) ATTIRARE L’ATTENZIONE, poi INCURIOSIRE


L’attenzione dell’utente sui social è molto bassa, per questo in 2 secondi, devi riuscire ad attirare l’attenzione, cioè far fermare lo scroll dell’utente oppure non farti skippare, e subito dopo incuriosire.

Puoi attirare l’attenzione in molti modi, ma i più efficaci sono quelli specifici per il tuo target.

Se il tuo target ama gli anni 90 e mostri nei primi 2 secondi un’immagine di Dawson’s Creek, sai che la sua attenzione sarà tua. Per 2 motivi, 1 perché gli stai dicendo “hey io conosco i tuoi interessi e parliamo un linguaggio simile” 2 perché l’immagine di Dawson’s Creek nel 2022 non si vede spesso suoi social quindi ti chiedi “hey, come mai c’è Dawson’s Creek? Cos’è successo?”

Idem se sei un’appassionato di trekking in montagna e vedi l’immagine in un sentiero, vorrai scoprire subito di che si tratta per capire se puoi andare anche tu alla scoperta di quella vallata.

Step 2) Recapita il messaggio


Ora che hai la sua attenzione puoi iniziare a comunicare.
Puoi farlo in svariati modi, ma ti dico i 3 più efficaci:

a) Spiega i benefici dati dal tuo prodotto

b) Mostra i problemi del target e poi come il tuo prodotto li risolve

c) Mostra come sarà l’utente quando avrà il prodotto
Questo lo puoi usare quando hai un problema che non risolve un problema pratico es nella moda

Step 3) Crea il desiderio

Questo punto spesso viene omesso ma è molto importante, devi riuscire a far dire all’utente, lo voglio subito.

Step 4) Perché funziona?

Dimostra che quello che stai promettendo è reale, fai vedere che il prodotto funziona.
Una delle modalità più comuni per farlo è quello di usare le recensioni degli utenti.

Step 5) CTA

Di all’utente cosa deve fare cosa per avere il tuo prodotto o servizio.

4) Piattaforma

Ricordati innanzitutto che ogni piattaforma social ha il suo linguaggio, se fai un’ads per TikTok o per Instagram, la modalità di racconto dovrà essere diversa.

Inoltre devi tenere presente in che fase del funnel sei.
La struttura che abbiamo visto è specifica per la fase alta, quindi quando una persona non ti conosce, ma i video si prestano molto anche nelle fasi successive.
Se non sai cos’è un funnel ti consiglio il mio video che ti linko qui.

In ogni caso le ads migliori sono sempre quelle che simulano i contenuti degli utenti, per il semplice fatto che non sembrano pubblicità.
Per questo i contenuti di altissima qualità sono spesso penalizzati e invece funzionano molto bene gli UGC, user generated content, cioè i contenuti generati dagli utenti.

Prima di girare qualsiasi video devi sapere la durata e il formato.
Le video ads vanno solitamente dai 15 ai 30 secondi e hanno formato quadrato o 9:16. Se parliamo di video per Youtube ADS allora sarà in 16:9.

5) Riprese

Le riprese per una video ads devono essere veloci e con transizioni in seamless, cioè non far percepire il taglio di montaggio.
Oppure puoi sfruttare la tecnica selfie e usare le classiche riprese che un utente riesce a farsi in autonomia con il cellulare. Questo sempre per non fare sembrare il tuo video un’ads.

5) Montaggio

Anche il montaggio dovrà essere molto veloce e dovrà rispettare la struttura vista in pre-produzione, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei frame dei primi 3 secondi.

In montaggio puoi anche dare un tocco personale e unico ai video, così da renderlo subito riconducibile al tuo brand. Lo puoi fare inserendo una grafica particolare o anche semplicemente un filtro sempre uguale.

Ricordati di usare anche una musica o un audio adatto, anche se non è detto che questo verrà ascoltato.
Molto importante infatti è mettere i sottotitoli nel caso in cui ci sia una conversazione.

La fase di montaggio è davvero fondamentale, ma non possiamo essere sicuri che la nostra versione sia quella migliore.
Per questo vi consiglio di creare diverse versioni semplicemente inverdendo alcuni frame.
Per esempio in una versione puoi far vedere prima il prodotto, in un’altra far vedere prima il problema, in un’altra prima la persona che parla.

Esempi di video ads per i social

Di seguito alcune idee per creare video che convertono:

  • empatizza con l’audience e risolvi i loro problemi, migliora la vita delle persone
  • emoziona
  • descrivi i benefit non le caratteristiche
  • parla ad una nicchia e usa l’angolo giusto
  • ricorda la CTA finale
  • fai un video per ogni fase del funnel
  • ricorda che le persone vogliono parlare con le persone non con dei prodotti o dei brand
  • Usa gli unboxing
  • Fai vedere che usi il prodotto

Le video ads sono una disciplina molto particolare che mette insieme competenze di marketing, video, montaggio e comunicazione.
Per questo trovare la persona giusta per realizzarli è spesso complicato, ma allo stesso tempo i video migliori sono registrati a zero budget.

Per capire come creare il video giusto per la tua attività ti consiglio di iniziare a guardare i video con uno spirito più analitico e di scrivere tutte le idee che di vengono in mente per il tuo prodotto.
Se ne hai la possibilità puoi anche fare dei test direttamente riprendendo e montando con il tuo cellulare.

 

Grazie Fes di essere arrivato fino a qui, ci vediamo nel prossimo video!

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]

Ancora non sei iscritto al mio corso gratuito per TROVARE CLIENTI?

Ricevi il Video Corso Gratuito
RIVOLUZIONE DIGITALE

[ 5 video per cambiare il modo di trovare i clienti ]