Come creare una campagna Facebook Ads

Hai mai provato a creare un’inserzione su Facebook? Facile vero?
Ma se al termine della campagna la tua faccia era più o meno così
1
allora vuol dire che non sai esattamente se ne è valsa la pena.

Come tutti gli strumenti, anche Facebook for Business deve essere studiato ed imparato. Ovviamente è Facebook stesso che sta semplificando sempre più il suo utilizzo, in modo che tutti possano utilizzarlo.

La tua azienda ha bisogno di Facebook?

La sponsorizzazione tramite questo media è perfetta soprattutto per quei prodotti o servizi che non vengono ricercati dall’utente, quindi, non possono essere trovati con altri strumenti a pagamento, come Google.
L’esempio che si fa in questi casi è la Apple, che non avrebbe potuto fare una campagna pay per click su Google per la parola “tablet” perché nessuno sapeva di averne bisogno. Al contrario avrebbe potuto targettizzare tramite Facebook tutte quelle persone interessate alla tecnologia e al design.

Per sponsorizzare un post sono abbastanza 3 click, ma alla fine della campagna riesco a stabilire il ritorno dell’investimento?

Come creare un annuncio Facebook

  1. Fissa un obiettivo chiaro per il tuo annuncio, uno solo per ogni campagna.
    Per esempio: aumentare la riconoscibilità della tua marca, portare persone nel punto vendita, aumentare i contatti, acquistare un prodotto online, ecc.
  2. Delinea il target: dobbiamo descrivere il più possibile il profilo della persona che vogliamo andare a colpire con l’annuncio. In particolare, dobbiamo rispondere a questi punti:
    Nazione, Città, Fascia di età, Sesso, Lingua principale, Stato relazioni sentimentali, Con figli, Interessi e comportamenti online.
  3. Creatività: Facebook mette a disposizione uno spazio per un “media” e per il testo. L’immagine o il video sono le cose più importanti, per questo ti consiglio di crearne almeno 4 diverse e testarne l’impatto sugli utenti.
    Il testo viene sfruttato spesso per approfondire l’offerta dell’immagine o raccontare la storia descritta dalla foto.
    Ricorda che nell’immagine puoi inserire poco testo: solo il 20% del totale (con questo strumento puoi calcolare velocemente l’area occupata dal testo nella tua immagine, clicca qui).
  4. Scegli il tipo di annuncio:
    2
    Per iniziare ti consiglio di sperimentare i primi 3.
    Metti in evidenza un post”, ti consente di aumentare la visibilità di un singolo post che hai condiviso sulla pagina. A seconda del budget investito, l’immagine verrà mostrata a più o meno persone del gruppo target.
    Promuovi Pagina”, utile ad aumentare il like sulla pagina. Da provare soprattutto all’inizio dell’attività social e per obiettivi di branding. In contemporanea alla promozione sui like, deve attuarsi un piano editoriale* idoneo.
    Indirizza le persone al tuo sito web”, la promozione più diretta alla conversione. Cliccando sull’annuncio il cliente atterra direttamente sulla pagina del tuo sito, che deve essere ottimizzata per la conversione desiderata.
    *Piano redazionale: un calendario con scadenze regolari sul quale vengono disposti gli argomenti da condividere sui social.
  5. Scegli il pubblico: con i dati studiati al punto 2 sarà facile scegliere il target ideale tramite gli strumenti di Facebook
    +3
    Lo strumento segnala anche il numero di persone che corrisponde al profilo creato.
  6. Stabilisci un budget: sapendo quante persone sono presenti in Facebook con il profilo desiderato, possiamo scegliere quante colpirne a seconda del budget a disposizione.
    Più il budget cresce, maggiori saranno le visualizzazioni.
    Ora non ti resta che decidere il periodo della campagna e pubblicarla.
  7. L’annuncio è online, ora è il momento di analizzare il proprio lavoro.
    Da adesso devi capire come utilizzare Facebook a tuo favore, senza perdere soldi. La chiave è l’analisi.

 

Come capire se una campagna Facebook sta funzionando?

4

Per capire se una campagna Facebook sta funzionando devi analizzarne l’andamento e se necessario modificarla in corsa.
Questi sono i parametri da tenere monitorati:

  • Interazioni del Post, il numero di azioni che sono state compiute sul tuo annuncio (click, like, commenti)
  • Reach, numero di persone a cui è stato mostrato il tuo annuncio.
  • Costo, centesimi spesi per ogni azione fatta sul post.

L’obiettivo è quello di fare abbassare il più possibile il costo per click per raggiungere più persone con lo stesso budget.

Per diminuire il costo per click devi aumentare il CTR (click through rate) cioè il rapporto tra il numero di persone che hanno cliccato sul tuo annuncio e il numero di persone che lo hanno visto.
Per esempio, se il tuo annuncio ha ricevuto 20 click ed è stato visto da 1.000 persone, il tuo CTR è del 2%.

La maggior parte degli esperti indicano come 2% una percentuale buona di CRT.

Dopo qualche giorno dal lancio della campagna puoi vedere già i primi risultati ed intervenire: modificando il testo dell’annuncio, l’immagine o il target. Se hai creato diversi annunci della stessa campagna puoi interrompere quelli meno produttivi ed aumentare il budget sugli altri.

Ovviamente gli obiettivi visti finora sono solo quelli interni a Facebook, ma l’analisi deve continuare fino al tuo scopo finale. Per esempio: quanti contatti ho generato dall’annuncio A? Oppure, Quanti prodotti ho venduto tramite l’annuncio B?


Grazie a questo articolo hai potuto capire come funziona il mondo della sponsorizzazione tramite Facebook e di quante sfaccettature bisogna tenere conto per sfruttarlo al meglio.

Hai dubbi o qualcosa non ti torna? Scrivimi qui sotto.

Ottieni il massimo dal Digital Marketing e migliora l'efficacia della tua azienda online.

Inserisci qui il tuo indirizzo mail e ricevi gratis ogni mese il Report e le Guide pratiche per ottenere risultati per la tua azienda.